Salta al contenuto

EN

Prenota OraPrenota Ora

Considerando la quantità di programmi di cucina trasmessi in streaming su tutti i nostri canali, è chiaro che la maggior parte delle persone ama la possibilità di sbirciare dietro le quinte di una cucina professionale. Che si tratti dell'adrenalina frenetica (ma immaginaria) di The Bear o Boiling Point, del caos e del dramma della vita reale di Kitchen Nightmares di Gordon Ramsay o dei sapori e dell'eleganza internazionali visti su Chef's Table, non mancano gli spettacoli da guardare se vuoi sei un buongustaio. La domanda è: è una questione di arte che imita la vita? Abbiamo fatto un respiro profondo e coraggiosamente siamo entrati Pikes Cucina del ristorante per scoprirlo…

Regina della cucina e cuore e anima del nostro dream team diurno, Tess Prince ci accoglie con il suo caratteristico sorriso enorme e un abbraccio. Spesso descritto come un razzo tascabile, questo piccolo chef è sempre pieno di energia positiva ed è come una chioccia per il suo gregge in cucina. Quando inizia a raccontarci le storie dietro il viaggio della sua squadra verso lo chef, i suoi occhi si riempiono di lacrime vere. "Sono solo la mia vita!" lei dice. “Ho visto qualcosa in ognuno di loro individualmente. Ho insegnato a tutti come svolgere il proprio lavoro da zero e ho dato loro la possibilità di brillare. L’amore nella nostra cucina è forte: nutrono davvero la mia anima”.

La passione di Tess per la promozione dall'interno, il suo entusiasmo nel condividere il suo dono con chiunque sappia prendere un coltello ("Sul serio, chiunque può imparare!") e la sua capacità di vedere il potenziale delle persone sono l'essenza dei sogni dei reality. Prendete nota, voi tutti produttori televisivi esperti là fuori! Il team che sta dietro alle nostre colazioni e ai menu del pranzo Love Food Ibiza non è ancora arrivato Pikes appena uscito da un periodo in una cucina stellata MICHELIN: ognuno è piuttosto una stella che lavora sodo, che ha iniziato dal basso e aveva il desiderio di imparare e fare di più. "È come la discoteca della cucina qui", dice Tess. "Vuoi solo essere coinvolto!"

Per citare la chef televisiva Carmen 'Carmy' Berzatto di The Bear durante il reclutamento del personale di cucina: “Dovremo trovare persone che abbiano voglia di imparare, il che sarà impossibile. Ma è ancora più difficile insegnare alla gente come fregarsene”. Costruire una squadra da zero è l'altro superpotere di Tess (il primo, ovviamente, è la sua abilità culinaria!). Da un ex bracciante agricolo e umili portatori di cucina a una madre di due figli e un farmacista professionista, il nostro team diurno è venuto da ogni parte del mondo per svolgere un ruolo nel Pikes Magia. Incrociare il cammino di Tess sembra essere stato il loro destino, mentre lei trascorre le sue giornate cercando amorevolmente di estrarre lo chef che è in sé da tutti coloro che sono stati messi a lavorare nella sua cucina.

Senza ulteriori indugi, unisciti a noi oltre il lucente pass da cucina argentato e scopri qualcosa in più sulle persone dietro i piatti!

Incontra Conchi, il capo della nostra squadra di cucina all'ora di pranzo...

“Quando ho incontrato Conchi, stava preparando i pranzi del personale Pikes", dice Tess del suo secondo in comando e della regina della cucina, gestendo ogni zona, coordinando tutti gli ordini e consegnando i piatti al ristorante in tempo. "Adoro la sua forza e la sua determinazione: è così affidabile, ha così tanto gusto e non c'è nessuno migliore di lui per gestire la cucina per un giorno." Per Conchi, che si è trasferita per la prima volta a Ibiza nel 1984 da Siviglia e ama l'isola per la sua pletora di spiagge dall'acqua limpida, lavorare con Tess e il team è un sogno diventato realtà. Descrivendosi come una perfezionista, trae ispirazione ogni giorno dalla sua educazione nella capitale spagnola del cibo e da 17 anni trascorsi a cucinare per i suoi figli. "Adoro cucinare", dice. "Mi rende così felice quando vedo persone che apprezzano il mio cibo."

Conchi rinvenne Pikes tre anni fa, dopo un periodo in cucina all'Ibiza Rocks, è chiaro che brilla sotto la guida di Tess. “Adoro lavorare con Tess e quanta fiducia ripone in me. È divertente, io non parlo molto inglese e Tess non parla molto spagnolo, ma usiamo i nostri cellulari e Google Translate per comunicare e ci capiamo perfettamente. Abbiamo stili diversi – io sono di Siviglia, mi piace cucinare cibi sostanziosi, mentre Tess preferisce la cucina vegetariana, sana e leggera – ma ci rispettiamo. Ad esempio, Tess usa la mia ricetta di famiglia per la salsa Romesco sulle nuove polpette di funghi; Le ho mostrato come prepariamo i gamberi per l'insalata e le è piaciuto, e mi ha chiesto di mostrarle come faccio gli alioli. Lavoriamo insieme per rendere ogni piatto il migliore possibile”.

Saluta José, il nostro adorabile sous chef!

"Molto spesso in una cucina, il ricambio del personale è elevato", afferma Tess quando le viene chiesto come ha identificato il nostro sous chef come uno da tenere d'occhio qualche anno fa. "L'ho notato andare in giro con sicurezza, così l'ho chiamato, gli ho dato una cipolla e un tagliere e gli ho detto che volevo insegnargli a cucinare!" Originario di Cuba, José si era trasferito a Ibiza sei anni fa alla ricerca di una vita migliore sotto il sole del Mediterraneo. Ha iniziato a lavorare presso la fattoria Quesería Ses Cabretes di Ibiza (il luogo dove si crea quello che è senza dubbio il miglior formaggio di capra del mondo con lo stesso nome), arrivando alle 5 del mattino per mungere le capre, per poi dirigersi poco più in alto sulla strada verso Pikes, dove trascorreva il resto della giornata come portiere di cucina (o KP, come ama chiamarli Tess).

"Non avevo alcuna esperienza", ricorda. “E ho visto Tess dare a persone come Conchi la possibilità di diventare sous chef e manager di cucina. Ha iniziato a insegnarmi come fare la preparazione di base, poi come cucinare. Tutti noi veniamo a lavorare qui per amore e per Tess: lei è la migliore. Se andasse in un altro ristorante, la seguirei! Sono così felice di venire qui ogni giorno... abbiamo tutti così tanto rispetto l'uno per l'altro, è come una famiglia. A proposito di famiglia: "La famiglia di José a Cuba mi chiama sempre il giorno di Natale e spesso sono in contatto con sua madre tramite SMS", dice Tess. Oggi José è un grande fan della cucina (e del consumo) dei piatti più sostanziosi del menu, come il nostro hamburger e lo shawarma. "Adoro cucinare", dice con un sorriso sfacciato. "Anche se ancora non mi piacciono le uova in camicia!"

Conosci Fatah, il nostro chef della colazione e l'uomo dietro la nostra mise en place...

Quello che era iniziato come un semplice lavoro come KP ha visto rapidamente il nostro membro più felice del team, Fatah, passare dal lavare i piatti e pesare le consegne alla preparazione di omelette e colazioni inglesi complete in soli due anni, insieme alla nostra mise en place diurna. "Ho fatto un José su di lui", ride Tess. "Ora, se voglio qualcosa come la barbabietola rossa tagliata con precisione in quadrati di due centimetri, lui è il mio uomo." È stato il naturale senso di sicurezza di Fatah ad attirare Tess per la prima volta verso l'ex lavapiatti, che viene dal Sahara Occidentale e si è trasferito a Ibiza solo tre anni fa, e nessuno dei due si è mai guardato indietro. “Una volta che gli ho mostrato qualcosa, può essere lasciato totalmente a se stesso. È un talento naturale."

Se soggiorni da noi, c'è Fatah dietro ai fornelli, che prepara la colazione ogni giorno e contemporaneamente accende le griglie e i forni per la giornata a venire e prepara la cucina per un'intera giornata di servizio. "Ho sempre amato cucinare a casa", dice. “Sembra una progressione naturale quella di cucinare ora Pikes. La mia parte preferita dell'hotel è la cucina, mi sento come a casa e mi piace imparare. Voglio imparare sempre di più ogni giorno e migliorare la mia posizione ogni anno. È fantastico stare con Tess: è una brava persona, con un'energia straordinaria, anche quando non capiamo del tutto la lingua dell'altro." Dopo il lavoro, Fatah si diverte con la libertà, il divertimento e lo stile di vita di Ibiza. "Adoro la gente qui", dice. "È una vita così diversa."

Diamo un caloroso benvenuto a Habib, il re del nostro magazzino e del nostro congelatore!

Qualsiasi chef te lo dirà: l'organizzazione è la chiave per una cucina ben funzionante: un'organizzazione meticolosa, simile a quella militare. Dovresti essere in grado di fare affidamento sulla memoria muscolare, per entrare in un magazzino e prendere qualunque ingrediente tu stia cercando, e trovarlo, durante un servizio affollato, e qui al Pikes Ristorante, è Habib che lavora in trincea (si fa per dire) per garantire non solo un'organizzazione precisa ma anche il massimo controllo della qualità. L'ex farmacista è arrivato dal Sahara Occidentale a Ibiza per poter garantire un sostegno economico stabile alla sua famiglia rimasta in patria, ma le sue qualifiche non sono state riconosciute dal governo spagnolo. Mentre lavorava all'aggiornamento delle sue carte, si ritrovò nel Pikes cucina e, come nel caso di Tess, non esiste il "non sai cucinare, non vuoi cucinare" e Habib ne è la prova vivente.

Attribuisce alla sua professione e alla sua formazione il suo occhio attento alle date di scadenza, le eccellenti capacità organizzative e l'attenzione ai dettagli, che hanno attirato l'attenzione di Tess mentre insegnava a casa come identificare alcuni dei suoi ingredienti colorati preferiti. "Poteva individuare immediatamente la differenza tra germogli di piselli e micro-coriandolo", spiega. “Quando il personale capisce ingredienti del genere, è un passo avanti nel diventare un cuoco. È come un puzzle e Habib mantiene il nostro magazzino in perfetto ordine. Può riconoscere qualsiasi cosa a colpo d'occhio. Anche in agosto ha il lavoro perfetto: lavorare nel congelatore ghiacciato!” Habib dice di aver trovato la sua famiglia isolana nella cucina di Pikes. “Amo la squadra, siamo tutti così diversi ma anche così vicini. E Tess... è così preziosa. È una brava insegnante, è sensibile e ha un grande cuore. Tratta tutti da pari a pari”.

E tieni d'occhio Abdallah, il nostro attuale KP...

“Abdallah è il nostro nuovo portiere di cucina e gli ho già chiesto di preparare l'insalata. Gli sto anche insegnando a fare le frittate», dice Tess, entusiasta di aver scoperto il suo ultimo protetto. “Questa è la prima cosa che uno chef impara alla scuola di cucina. Voglio che Abdallah possa intervenire se Fatah ha un giorno libero. Il lavoro di squadra è così importante. Sono tutti sul ponte con me. In altre cucine forse un pasticciere veniva a lavorare e faceva solo dolci, poi tornava a casa. Per noi è importante che tutti comprendano e conoscano le posizioni degli altri, possano intervenire e aiutare ogni volta che ne hanno bisogno e rispettino il percorso delle persone nelle loro precedenti posizioni, come Abdallah. Ora ho creato una squadra che mi copre le spalle, e io ho le loro. Sono la mia vita!”

Di White Ibiza

Condividi questo articolo facebook Twitter linkedin
Chiudi modale